RITUALI

Paramahamsa Vishwananda ci mostra come costruire un rapporto vivo e amorevole con Dio. Si può sperimentare un’intima connessione con il Signore quando si cantano i Nomi Divini e si offre un servizio devozionale con amore.

‘Il devoto dovrebbe adorare la Persona Suprema nella particolare forma personale del Signore che il devoto trova più attraente.’

Srimad Bhagavatam

L’AMANTE E L’AMATO

Se siamo sul sentiero spirituale, è perché il nostro amato Signore sta chiamando per ricordarci del nostro eterno rapporto con Lui. Attraverso il canto del Suo Nome Divino, e offrendo culto devozionale con amore, puoi invitarlo a far parte della tua vita. In questo modo potrai godere della suprema relazione Amante-Amato con Lui. Questo è vivere la bhakti.

CULTO CERIMONIALE

Nella tradizione induista si dice: “Se credi che una pietra sia una pietra, sarà una pietra. Ma se credi che sia Dio, essa diventerà Dio”. Il servizio devozionale svolto con piena fede invoca la presenza Divina in una divinità. Attraverso un rituale di culto chiamato puja, possiamo godere della dolcezza di prenderci cura del Divino come faremmo con qualsiasi persona cara. Fargli il bagno, vestire e nutrire il tuo Amato nel tuo stile unico, ti permette di esprimere il tuo amore e di godere dell’intimità di momenti sacri insieme.

CANTI VEDICI

Il sanscrito è un linguaggio vibrazionale che è stato usato nei rituali di preghiera per migliaia di anni. Le frequenze vibrazionali generate dal canto dei mantra sanscriti calmano la mente e ti fanno scendere fino al tuo cuore, dove risiede il Divino. Ogni Nome Divino invoca la presenza di quella forma della Divinità. Il canto del Nome del tuo Amato la avvicina, in modo che tu possa godere della sua compagnia e lei possa godere della tua attenzione univoca.

PREGHIERE NEL TEMPIO

Il lavoro ha successo quando la benedizione di Dio è su di esso. Quando viene benedetta dal cielo, un’ora vale un’intera giornata di lavoro. La preghiera con la comunità è più forte della preghiera personale, elevando coloro che vi partecipano e tutti coloro che ne vengono a contatto. Le preghiere nel tempio sono ricche e coinvolgono attivamente i sensi con colori, fragranze, suoni, sapori e consistenze; tutti offerti per il piacere del Signore, che a Sua volta, dona a tutti le Sue benedizioni. Prega per l’umanità.

IMMERGITI NEL CULTO

Fai un piccolo viaggio con Vandhanananda, il nostro capo formatore internazionale degli Insegnanti di Canti. Lungo il percorso, sarai introdotto alle preghiere del tempio, vedrai la bellezza della puja e imparerai di più su come i rituali aiutano a coltivare un rapporto vivo con il Divino. Incontrerai anche una famiglia nella quale si crea un legame che unisce gli uni con gli altri e con Dio attraverso i rituali.

X